Pesce fresco, come riconoscerlo facilmente

ristoranti pesce Brescia

Riconoscere il pesce fresco da quello che invece è stato pescato da tempo e non possiede più tale prerogativa non è un compito agevolissimo, richiede occhio ed esperienza ma può essere appreso, vediamo quali sono i segni principali che ci aiutano a capire.

Al ristorante di pesce è più semplice che in pescheria

In un ristorante di pesce a Brescia come Fresco, dove la materia prima è sempre freschissima, e ciò è chiaramente visibile per il cliente dal banco in cui il pesce e vivo o appena pescato, non ha molta rilevanza se il cliente sia esperto o meno, ma quando ci si rivolge ad un pescivendolo o ristoratore non di fiducia bisogna riuscire a capire e riconoscere.

Le normative poi sono piuttosto severe per qualunque ristorante di pesce, è necessario indicare sempre se si tratta di pesce fresco oppure decongelato, e compilare gli appositi registri, perché il consumatore deve essere sempre informato e sempre tutelato, per cui se vi recate in un ristorante pesce a Brescia e provincia non correte rischi.

Come riconoscere se il pesce è fresco

Nel caso in cui invece siete voi a dover comprare del pesce e non potete recarvi in una pescheria di fiducia, è bene riconoscere alcune importanti indizi per capire se il pesce sia fresco oppure no.

– Turgidità. Uno degli elementi più importanti è la turgidità, il pesce fresco infatti a differenza di quanto si possa credere rimane tutto di un pezzo, mentre quello decongelato si affloscia.

– Occhio. Un classico indicatore è l’occhio dell’animale: sporge verso l’esterno (convesso) ed è particolarmente brillante quello del pesce fresco, al contrario risulta invece concavo e velato.

– Colore. Il pesce fresco ha riflessi cangianti ed un colore vivo, mentre invece in caso di colore opaco, senza sfumature ci troviamo certamente di fronte a del pesce non fresco

– Odore. A differenza della turgidità questo è un esame che potremmo fare anche direttamente in pescheria, un pesce fresco emana un bel profumo di mare, mentre se gli odori sono sgradevoli o assenti il pesce non è da comprare

– Tentacoli. Quando vogliamo comprare molluschi come calamari, polpi o seppie, è importante analizzare anche i tentacoli, più sono resistenti più il pesce risulterà fresco.

Carapace. Gamberi e scampi se hanno un carapace decolorato e le carni sono semplici da staccare sono freschi, al contrario saremo in presenza di prodotti vecchi o surgelati.

Per togliersi ogni dubbio, se ci si chiede dove mangiare a BresciaFresco è la risposta per la qualità elevatissima del suo pescato fresco, una locanda di pesce e pizza a Brescia che propone ai suoi clienti solo materia prima di indiscussa qualità.

1 Comment

Leave a Comment